III Ediz. Premio “L’iguana”

By 26 Giugno 2016 Luglio 9th, 2017 iniziative

Domani, 26 giugno, il Castello di Prata Sannita ospiterà la cerimonia di premiazione per la Terza edizione del premio “L’iguana”.Un evento atteso per la sua specifica valenza, che unisce il senso alto dei valori della cultura coniugati con un luogo, il Castello di Prata, di spiccata e riconosciuta
bellezza artistica e architettonica oltre che custode di importanti avvenimenti storici.

Il Premio – nato da un’idea di Esther Basile, Maria Stella Rossi, Lucia Daga, quale Omaggio ad Anna Maria Ortese, scrittrice di respiro europeo – vede la partecipazione di spicco dell’Istituto Italiano Studi Filosofici e dell’Associazione Culturale Eleonora Pimentel, l’Egida del Parlamento Europeo, la collaborazione dell’Amministrazione Comunale di Prata Sannita in rete con Associazioni ed Enti di riconosciuto interesse nazionale e europeo.

La cerimonia vedrà l’intervento di Gerardo Marotta, fondatore e presidente dell’Istituto Filosofico, del poeta Elio Pecora e del poeta Roberto Deidier, dell’italianista Margherita Pieracci Harwell, delle attrici Anna Maria Ackermann e Milena Vukotic, del critico cinematografico professor Alfredo Baldi, dell’onorevole Vittoria Franco, di giurati, musicisti, attori, giornalisti che daranno vita ad un evento che conferma l’attenzione costante rivolta a più aspetti culturali.

Il Premio contempla sette sezioni: Narrativa, Poesia edita, Poesia inedita, Saggistica, Video e Corti, Fotografia, Musica.

Ai vincitori opere in ceramica realizzate per l’occasione dallo Studio di Antonio, Angelo e Simone Zaccarella e da Santillo Martinelli, ceramista pratese.

Tiziana Bianchi con il video Eroi silenziosi, eroi ogni giorno e Laura Valente con Omaggio a Caruso presenteranno fuori concorso le loro opere. Immagine/simbolo del Premio si conferma la riuscita opera dell’artista Simone Zaccarella, come si conferma la presenza di eccellenze molisane quali Dolceamaro Confetti Papa, Campi Valerio, Caseificio Di Nucci, Pontificia Fonderia Marinelli e quella di Vini Alessandra Di Tommaso e Carlo Zucchetti-Montefiascone.

I padroni di casa, la Famiglia Scuncio Daga, accoglieranno ospiti, studiosi e artisti nella loro Dimora, custodita con sapienza e sensibile attenzione dalla N.D. Lucia M. Daga, luogo di charme antico che nel corso dei secoli è stata protagonista di eventi culturali e storici. Foto e videoriprese affidate a Rosy Rubulotta.